Chi soffre di autismo ha il cervello simmetrico

Chi soffre di autismo ha il cervello simmetrico

I disturbi neuronali influenzano la formazione del cervello: ricercatori olandesi fanno luce sull’autismo.

Gli esseri umani, generalmente, presentano i due emisferi del cervello asimmetrici, diversi fra loro. Un recente studio ha scoperto le persone con disturbo dello spettro autistico hanno invece i due emisferi perfettamente uguali, formando il cervello simmetrico. Alcuni scenziati del Max Planck Institute for Psycholinguistics di Nijmegen (Olanda) hanno fatto una pubblicazione su Nature Communications dove spiegano il modo in cui determinati disturbi, fra cui, l’autismo possono modificare la forma del cervello, con delle conseguenze.

Com’è il cervello in chi soffre di autismo

L’emisfero sinistro e destro del nostro cervello non sono simmetrici, ma è interessante scoprire come alcuni disturbi neurologici possono modificare la diversità degli emisferi e rendere le due metà quasi, se non identiche.

Ricerche precedenti avevano già evidenziato alcune differenze fra cervelli con disturbi neurologici e non, ma non era stato ancora chiarito se l’asimmetria dell’anatomia del cervello poteva essere influenzata dall’autismo.

Oggi invece, gli studiosi olandesi sono riusciti a comprenderlo analizzando migliaia di cervelli attraverso scansioni cerebrali di oltre 1700 individui con diagnosi di disturbo dello spettro autistico (ASD) e 1800 senza questa diagnosi, su un arco temporale di 10 anni.

Capire meglio l’autismo

Studiare e confrontare i due tipi di cervello e la specularità degli emisferi serve agli studiosi per capire come come le due metà comunicano e si sviluppano. Oltre a ciò, queste analisi hanno portato alla luce anche delle sottili differenze rispetto ai cervelli “normali”, come il modo in cui le aree si collegano e lo sviluppo dello della corteccia prefrontale.

Grazie a questo studio, migliora ancora di più la conoscenza dello spettro autistico facilitando così le diagnosi del disturbo e stimolando l’adeguamento di terapie innovative per la cura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *